RSS

Archivio mensile:gennaio 2013

Domani le parole

Mi traccia la geografia della schiena

quest’assedio di occhi e s’arrende

il baluardo dei ganci alle mani.

Come faremo a trovare domani

parole per dire l’amore?

 

 

 

 
5 commenti

Pubblicato da su gennaio 31, 2013 in Uncategorized

 

Stretta l’angolazione degli occhi

Non solo al mare sta la risacca

e questo andirivieni di facce

mi oscilla la vita, mi spiaggia.

L’attiguità e la noia

danno agli abitacoli stretti

il privilegio della svestizione,

della lettura dei segni

e mentre si ostenta il mutismo,

la studiata reticenza degli occhi

ha una falla:

si gioca a svelare gli affanni

sotto le giacche di lana.

Ma questi luoghi

hanno uno spazio troppo piccolo

hanno l’errore prospettico

di chi ci vive dentro.

 

da “Retablo Metropolitano”

 
7 commenti

Pubblicato da su gennaio 28, 2013 in Uncategorized

 

La linea A

Lungo il tragitto sconforta

l’innumerabile,

la selva delle braccia

che abbrancano un sostegno

i vapori simili che sfiatano

dalle narici delle bussole

di quanti si annusano senza trovarsi.

Ma dove andranno tutte queste scarpe

prostrate all’impellenza

assembramento di punte, di tacchi,

di suole ignare dei chiodi da calpestare.

 

da “Retablo Metropolitano”

 
10 commenti

Pubblicato da su gennaio 8, 2013 in Uncategorized

 

Ardua la percezione

 

Quasi fosse un bolide nel buio

questa luminaria di intenzioni

questa contentezza prorogata

esiliata dal giorno che ci scorre

e se accadesse una mattina

di trovarla accanto

quieta, inaspettata

così come al risveglio la neve

fuori fuoco per troppa vicinanza.

 
4 commenti

Pubblicato da su gennaio 4, 2013 in Uncategorized